Domande e risposte su

RADIOFREQUENZA

E’ una tecnologia non invasiva che contrasta efficacemente i segni dell’invecchiamento cutaneo e consente di ottenere un duraturo miglioramento della pelle del corpo e del viso.

La radiofrequenza è indolore e non invasiva e il calore viene percepito solo un pò nella zona di pelle trattata. 

I risultati ottenuti con la radiofrequenza sono simili ad un lifting tradizionale, ma non sovrapponibili. Essendo una tecnologia non aggressiva agisce sulle fibre del collagene determinandone una contrattura a livello del derma, con l’effetto immediato di un piacevole rassodamento ed una maggiore tonicità della pelle. Il lifting chirurgico è un vero e proprio intervento con anestesia che elimina rughe e lassità cutanee in maniera profonda con tempi talvolta lunghi di recupero.

Le sedute variano a seconda della gravità dell’inestetismo cutaneo trattato e della zona in cui si effettua la radiofrequenza. In genere hanno una durata di 30 minuti circa.

La radiofrequenza si consiglia a coloro che soffrono di rilassamento cutaneo e più frequentemente dopo i 30 anni si può iniziare il primo ciclo di sedute. Ma individuare il momento per iniziare il trattamento in soggetti più giovani è oggetto della consulenza medica preliminare.

La radiofrequenza è sconsigliata per le donne in gravidanza e allattamento, per i portatori di pacemaker, per coloro che soffrono di patologie dermatologiche, in alcuni casi di neoplasia o di patologie autoimmunitarie.

La radiofreqeunza si utilizza nei casi di lassità cutanea di viso e corpo: rughe, zampe di gallina, lassità mento e guance, ipotonie muscolari, rilassamento cutaneo, adiposità localizzate, cellulite e smagliature

Alcuni effetti collaterali che si possono presentare sono arrossamenti, gonfiori od eritemi.

Il risultato finale è un effetto lifting immediato e persistente.

L’effetto di compattezza e maggiore distensione cutanea è visibile da subito. C’è da sottolineare però che l’invecchiamento cutaneo progredisce con l’età, quindi sarebbe consigliabile effettuare prima di tutto un ciclo completo di sedute e successivamente un mantenimento di qualche seduta a stagione, affinchè gli effetti si allunghino nel tempo.

RADIOFREQUENZA IN FISIOESTETICA

E’ una tecnologia non invasiva, capacitiva resistiva, che nasce come nuova forma di terapia che riattiva i naturali processi riparativi e antinfiammatori senza proiezione di energia radiante dall’esterno, ma dall’interno del proprio corpo.

La radiofrequenza è indolore e non invasiva e il calore viene percepito solo un pò nella zona di pelle trattata. 

Le sedute variano a seconda della gravità della zona del corpo da trattare. 

La radiofrequenza in Fisioestetica si utilizza nei casi di rilassamenti cutanei di viso e corpo mentre in Fisioterapia riabilitativa per ipotonie muscolari, lombosciatalgie e problematiche legate alle articolazioni.

Alcuni effetti collaterali che si possono presentare sono arrossamenti, gonfiori od eritemi.

Il risultato finale è ottimo e persistente nel tempo.

RADIOFREQUENZA INTRADERMICA

E’ una tecnologia che combatte l’invecchiamento cutaneo. Permette di operare al di sotto della ruga, provocando un effetto “simil filler” senza inoculare sostanze esterne

La radiofrequenza intradermica è una metodica innovativa e indolore

I risultati ottenuti con la radiofrequenza intradermica sono simili all’utilizzo del “filler” con acido ialuronico.

Ma la radiofrequenza intradermica è una tecnologia non invasiva che agisce dall’interno sulle fibre del collagene, determinandone una contrattura a livello del derma. L’effetto immediato è un piacevole rassodamento ed una maggiore tonicità della pelle.

Il filler invece è una sostanza esogena iniettata sotto l’epidermide per riempire le rughe e rimpolpare la pelle, con un effetto “lifting” immediato. 

Le sedute variano a seconda della gravità dell’inestetismo cutaneo trattato.

In genere si tratta di problematiche legate alle rughe e alle “zampe di gallina”, perciò il trattamento di radiofrequenza intradermica ha  una durata dai 20 ai 30 minuti circa.

La radiofrequenza si consiglia a tutti coloro che soffrono di rilassamento cutaneo del viso, con rughe e “zampe di gallina” accentuate e comunque dai  25 – 30 anni in poi

La radiofrequenza intradermica è sconsigliata per le donne in gravidanza e allattamento, per i portatori di pacemaker, per i cadiopatici, per coloro che soffrono di patologie dermatologiche, per chi ha neoplasie o coloro che soffrono di patologie autoimmuni.

La radiofreqeunza intradermica si utilizza principalmente in caso di lassità cutanea del viso: rughe e zampe di gallina

Alcuni effetti collaterali che si possono presentare sono arrossamenti, gonfiori od eritemi. Nei casi più gravi infezioni.

Il risultato finale sarà un effetto “simil filler”

L’effetto di compattezza e maggiore distensione cutanea è visibile da subito. C’è da sottolineare però che l’invecchiamento cutaneo progredisce con l’età, quindi sarebbe consigliabile effettuare prima di tutto un ciclo completo di sedute e successivamente un mantenimento di qualche seduta a stagione, affinchè gli effetti si allunghino nel tempo.

CAVITAZIONE

E’ una tecnologia non invasiva che contrasta efficacemente le adiposità localizzate e consente di ottenere un duraturo miglioramento della pelle 

La cavitazione medica è un trattamento non chirurgico e non invasivo, finalizzato a ridurre lo spessore delle adiposità localizzate presenti in qualsiasi parte del corpo, come ad esempio glutei, gambe, addomi e fianchi, attraverso l’utilizzo di ultrasuoni a bassa frequenza.

La liposuzione è un trattamento chirurgico che consiste nell’asportazione di parte del tessuto adiposo attraverso una cannula aspiratrice.

La cavitazione è assolutamente non dolorosa e non invasiva

Le sedute variano a seconda della gravità dell’inestetismo cutaneo trattato e della zona in cui si effettua la cavitazione. In genere hanno una durata dai 30 minuti ad 1h circa.

La cavitazione si consiglia a tutti coloro che soffrono di rilassamento cutaneo e adiposità localizzate

Non possono effettuare le sedute le donne in gravidanza né i soggetti che abbiano problemi metabolici, come il diabete o colesterolo molto alto. E’ da evitare il trattamento per chi porta protesi o pace maker.

Controindicazioni anche per chi soffre di patologie che interessano il fegato e i reni, che intervengono in maniera specifica nel processo di metabolizzazione ed eliminazione dei grassi. Non dovrebbe sottoporsi alla cavitazione contro la cellulite nemmeno chi ha problemi di coagulazione del sangue.

 

La cavitazione si utilizza nei casi di lassità cutanea: ipotonie muscolari, rilassamento cutaneo, adiposità localizzate, cellulite e smagliature

Si possono verificare in rari casi delle scottature: queste sono provocate dal calore che si produce in seguito al fatto che gli ultrasuoni cedono energia alle molecole dei tessuti.

Il risultato finale è un rassodamento immediato e persistente

L’effetto di compattezza e maggiore distensione è visibile da subito. C’è da sottolineare però che il rilassamento cutaneo aumenta con l’età, quindi sarebbe consigliabile effettuare prima di tutto un ciclo completo di sedute e successivamente un mantenimento di qualche seduta a stagione, affinchè gli effetti si allunghino nel tempo.

CAVITAZIONE INTRADERMICA

E’ una tecnologia mini-invasiva che contrasta efficacemente le adiposità localizzate e consente di ottenere un duraturo miglioramento della pelle 

La cavitazione intradermica consiste in una mini-incisione. L’intervento può essere svolto a livello ambulatoriale

Le sedute variano a seconda della gravità dell’inestetismo cutaneo trattato e della zona in cui si effettua la cavitazione. In genere hanno una durata di 1h circa.

La cavitazione intradermica si consiglia a tutti coloro che soffrono di adiposità localizzate

Non possono effettuare le sedute le donne in gravidanza né i soggetti che abbiano problemi metabolici, come il diabete o colesterolo molto alto. E’ da evitare il trattamento per chi porta protesi o pace maker.

Controindicazioni anche per chi soffre di patologie che interessano il fegato e i reni, che intervengono in maniera specifica nel processo di metabolizzazione ed eliminazione dei grassi. Non dovrebbe sottoporsi alla cavitazione contro la cellulite nemmeno chi ha problemi di coagulazione del sangue.

La cavitazione intradermica si utilizza nei casi di lassità cutanea: ipotonie muscolari, rilassamento cutaneo, adiposità localizzate, cellulite e smagliature

Si possono verificare in rari casi delle scottature: queste sono provocate dal calore che si produce in seguito al fatto che gli ultrasuoni cedono energia alle molecole dei tessuti.

Il risultato finale è un rassodamento immediato e persistente

L’effetto di compattezza e maggiore distensione è visibile da subito. C’è da sottolineare però che il rilassamento cutaneo aumenta con l’età, quindi sarebbe consigliabile effettuare prima di tutto un ciclo completo di sedute e successivamente un mantenimento di qualche seduta a stagione, affinchè gli effetti si allunghino nel tempo.

ELETTROPORAZIONE

E’ una tecnologia che può essere definita come una “siringa virtuale”. Un particolare impulso elettromagnetico fa si che un principio attivo venga assorbito senza aghi per via transdermica, garantendo una più alta concentrazione ed efficacia solo sulle zone interessate.

L’elettroporazione è una tecnica indolore e non invasiva e come esito del trattamento lascia per qualche ora un lieve rossore sulla zona trattata. 

Le sedute variano a seconda della gravità e della estensione dell’inestetismo cutaneo nonchè in base alla parte del corpo in cui si effettua l’elettroporazione. In genere hanno una durata di 30 minuti circa. 

E’ indicata in tutti i casi di lassità cutanea in quanto la riduce, determinando un effetto tonico ben visibile già dalla prima seduta. L’effetto darà un risultato migliore tra i 30 e i 65 anni di età.

L’elettroporazione è sconsigliata per le donne in gravidanza e allattamento, per i portatori di pacemaker, patologie dermatologiche, in alcuni casi neoplasia o di patologie autoimmunitarie.

L’elettroporazione si utilizza nei casi di rilassamento cutaneo di viso e corpo: rughe, zampe di gallina, lassità mento e guance, ipotonie muscolari, rilassamento cutaneo, adiposità localizzate, cellulite e smagliature

L’elettroporazione è completamente priva di controindicazioni ed effetti collaterali.

Il risultato finale è un effetto tonico e rassodante immediato, agendo direttamente alla base dell’inestetismo. 

I risultati saranno visibili dopo un ciclo di sedute stabilite in base alla gravità dell’inestetismo cutaneo da trattare.

SCRUB AD ULTRASUONI

E’ una tecnologia volta ad ottenere una esfoliazione selettiva grazie ad una lamina in acciaio che vibra a frequenza ultrasonica. L’azione di “scrubbing” non fa assolutamente uso di tecniche abrasive che possono risultare traumatiche per lo strato corneo e si adatta ad ogni tipologia di pelle del paziente.

Lo scrub ad ultrasuoni è una tecnica indolore e non invasiva. Si percepirà soltanto una lieve vibrazione.  

Le sedute in genere hanno una durata dai 30 ai 60 minuti circa. 

E’ indicato per i soggetti che hanno una pelle molto sensibile e desiderano una esfoliazione profonda del viso, collo e décolleté. La pelle viene pulita senza utilizzo di prodotti chimici. Si può iniziare a fare il trattamento a partire dai 25 anni in poi.

Lo scrub ad ultrasuoni viene utilizzato per il viso, collo e decolletè.

Lo scrub ad ultrasuoni è privo di controindicazioni ed effetti collaterali.

Il risultato finale è l’eliminazione delle cellule morte, stimolando il ricompattamento dei tessuti e migliorando così la texture cutanea, che sarà bella e levigata.

I risultati sono immediatamente visibili: l’eliminazione di impurità e lipidi epidermici permettono di avere subito una pelle molto luminosa. L’effetto nel tempo durerà successivamente ad un ciclo completo di sedute.

RADIOFREQUENZA FRAZIONATA

La radiofrequenza frazionata genera micro fori nella cute a profondità specifiche. I micro fori nella cute inducono un processo di autoriparazione delle cellule.

La radiofrequenza utilizza la somministrazione del calore endogeno, mentre la radiofrequenza frazionata usa impulsi elettrici che determinano un piccolo campo magnetico per combattere gli inestetismi cutanei.

La radiofrequenza frazionata non è invasiva e non viene percepito alcun dolore.

Le sedute variano a seconda della gravità dell’inestetismo cutaneo trattato e della zona in cui si effettua la radiofrequenza frazionata. In genere hanno una durata di 30 minuti circa.

La radiofrequenza frazionata è consigliata nei casi di iperpigmentazioni cutanee, discromie, smagliature, cicatrici, rughette perilabiali, perioculari, etc. E’ indicata in soggetti adulti a partire dai 30 anni. In casi particolari, la consulenza medica può selezionare casi di soggetti più giovani.

La radiofrequenza frazionata è sconsigliata per le donne in gravidanza e allattamento, per i portatori di pacemaker, patologie dermatologiche, in alcuni casi neoplasia o di patologie autoimmunitarie.

La radiofrequenza si utilizza nei casi di rilassamento cutaneo di viso e corpo: rughe, zampe di gallina, lassità mento e guance, ipotonie muscolari, rilassamento cutaneo, adiposità localizzate, cellulite e smagliature

Alcuni effetti collaterali che si possono presentare sono arrossamenti, gonfiori od eritemi. 

Il risultato finale è il ricompattamento dei tessuti e il miglioramento della texture cutanea.

L’effetto di compattezza e maggiore distensione cutanea è visibile da subito. C’è da sottolineare però che l’invecchiamento cutaneo progredisce con l’età, quindi sarebbe consigliabile effettuare prima di tutto un ciclo completo di sedute e successivamente un mantenimento di qualche seduta a stagione, affinchè gli effetti vengano prolungati.

ULTRASUONI FOCALIZZATI AD ALTA INTENSITA' - HIFU

Gli Ultrasuoni Focalizzati ad alta intensità sono la tecnologia atta a rilasciare calore nel tessuto sottocutaneo al fine di stimolare e rinnovare il collagene migliorando la texture e riducendo il rilassamento cutaneo.

Il trattamento non è doloroso e non invasivo. E’ in grado di garantire un “light lifting”, un lifting non chirurgico

Le sedute variano a seconda della gravità dell’inestetismo cutaneo trattato e della zona in cui si effettua la radiofrequenza frazionata. In genere hanno una durata di 30 minuti circa.

Gli Ultrasuoni Focalizzati ad alta intensità risultano particolarmente efficaci nel contrastare il rilassamento e l’invecchiamento dei tessuti, andando a combattere ed eliminare degli scomodi nemici quali:

Rughe (frontali, perioculari, perilabiali)
Doppio mento
Pelle ruvida ed invecchiata
Ipotonie muscolare del volto, del collo e del corpo
Adiposità localizzate

Gli Ultrasuoni focalizzati ad alta intensità si utilizzano per migliorare la texture in tutte le parti del corpo dove c’è lassità cutanea. E’ molto utilizzato per il viso per combattere le rughe e il doppio mento.

Per essere sottoposto agli Ultrasuoni focalizzati ad alta intensità il soggetto non deve:

  • essere portatore di Pacemaker, Defribillatori e/o altri apparecchi non removibili
  • avere ACNE in fase attiva nelle zone da trattare
  • avere protesi, filler dermici, cheloidi esistenti nelle zone da trattare
  • essere sottoposto ad un piano di trattamento anticoagulante
  • essere in gravidanza o in fase di allattamento al seno
  • avere disturbi emorragici o disfunzioni emostatiche
  • avere malattie della pelle sistemiche o locali attive che potrebbero alterare la guarigione delle ferite

Il trattamento con Ultrasuoni focalizzati ad alta intensità è totalmente sicuro, rapido, efficace e duraturo.

Utilizzando questa straordinaria tecnologia sarà possibile ottenere quindi un effetto lifting non invasivo e di lunga durata, che non prevede l’iniezione o la veicolazione di sostanze estranee, e senza la formazione di ematomi o altre lesioni cutanee. Il trattamento inoltre permetterà al paziente di tornare immediatamente alle normali attività giornaliere, con una spesa ben lontana da quella che richiederebbe un lifting chirurgico.

Grazie alla contrazione del collagene i benefici sono pressoché immediati. Rimarrete estasiati del risultato raggiunto. 

LASER A DIODO

Il Laser a Diodo è il trattamento che permette l’epilazione progressiva permanente

Rispetto alla ceretta, ad esempio, il laser a diodo permette di curare la pseudo follicolite, ovvero quell’effetto infiammatorio che si crea immediatamente dopo lo strappo che provoca poi peli incarniti e piccoli puntini rossi.

Il Laser a Diodo non è aggressivo per la pelle ed è una ottima soluzione per coloro che soffrono di ipersensibilità cutanea. 

La sensazione che si avverte durante il trattamento con il Laser a Diodo è un leggero ”pizzicore” al momento dell’emissione dell’impulso luminoso.

Le sedute variano in base all’ampiezza della zona da trattare e dall’entità dell’inestetismo, ma in linea generale sono sufficienti 4/5 trattamenti.

Gravidanza, allattamento, pelli abbronzate, assunzione di farmaci foto sensibili, affezioni della pelle nella zona da trattare.

 

Il Laser a Diodo si può utilizzare in tutte le parti del corpo ad eccezione del contorno occhi e delle mucose

Il Laser a Diodo non presenta effetti collaterali in quanto nessun paziente corre il rischio di bruciature o infiammazioni della pelle grazie alla possibilità di operare a diverse velocità a seconda delle varie aree del corpo da epilare

Il risultato finale sarà una progressiva e definitiva epilazione 

E’ possibile ottenere risultati importanti con una riduzione del patrimonio bulbare superiore al 90%.
Se il ciclo di trattamenti è ripetuto più volte è possibile ottenere una forte stabilità dei risultati nel tempo.

LUCE PULSATA

La Luce Pulsata è il trattamento che permette l’epilazione progressiva permanente

Entrambe le tecnologie si basano sulla foto-termolisi selettiva, in cui l’energia assorbita da un cromoforo (in questo caso la melanina del pelo) si trasforma in calore, surriscaldando i peli e lasciando inalterata la pelle circostante.

Il laser però genera onde luminose unidirezionali e monocromatiche, cioè di una sola lunghezza, mentre la luce pulsata utilizza una sorgente luminosa ad ampio spettro, ossia con diverse lunghezze d’onda.

In entrambi i casi, la luce viene comunque assorbita dalla melanina contenuta nel pelo, che trasmettendo il calore al bulbo pilifero, agisce direttamente su di esso: pertanto, anche questa tecnica tramite lampada flash è simile per questo aspetto alla tecnica di epilazione laser a diodo.

La Luce Pulsata non è un trattamento aggressivo per la pelle ed è una ottima soluzione per coloro che soffrono di ipersensibilità cutanea. Il dolore è praticamente nullo rispetto alle metodiche tradizionali ed anche la sensazione di calore viene alleviata dal manipolo di raffreddamento integrato. 

Le sedute durano in base alla zona che deve essere trattata

Il Laser a Diodo si può utilizzare in tutte le parti del corpo ad eccezione del contorno occhi

L’utilizzo della Luce Pulsata genera un leggero pizzicore nel momento del trattamento e può provocare arrossamento della zona trattata per una durata anche di qualche giorno; questo effetto è comunque transitorio e innocuo.

Il risultato finale sarà una progressiva e definitiva epilazione 

Si il risultato è progressivamente permanente. 

LUCE PULSATA PER CAPILLARI DILATATI E COUPEROSE

La Luce Pulsata è il trattamento per restringere i capillari dilatati e per contrastare efficacemente macchie solari, couperose, rosacee, acne ed anche eliminare i peli superflui

La Luce Pulsata non è un trattamento aggressivo per la pelle ed è una ottima soluzione per coloro che soffrono di ipersensibilità cutanea. Il dolore è praticamente nullo rispetto alle metodiche tradizionali ed anche la sensazione di calore viene alleviata dal manipolo di raffreddamento integrato. 

Le sedute durano in base alla zona che deve essere trattata e alla gravità dell’inestetismo cutaneo.

Il Laser a Diodo si può utilizzare in tutte le parti del corpo ad eccezione del contorno occhi

L’utilizzo della Luce Pulsata genera un leggero pizzicore nel momento del trattamento e può provocare arrossamento della zona trattata per una durata anche di qualche giorno; questo effetto è comunque transitorio e innocuo.

Il risultato finale sarà un restringimento progressivo dei capillari dilatati (teleangectasie), un ottimo risultato che contrasta in maniera efficace rosacee e couperose. Inoltre con questa tecnologia indolore e non invasiva si ottiene una graduale eliminazione delle discromie in caso di macchie solari.

Si, il risultato è ottimale e progressivamente permanente. Naturalmente si consiglia un consulto personalizzato prima di procedere ai trattamenti.

ONDE D'URTO

Le Onde d’Urto sono la soluzione ideale per combattere la cellulite in modo non invasivo ed indolore.

Il trattamento è assolutamente indolore, e non è invasivo.

Le sedute variano a seconda della gravità dell’inestetismo cutaneo trattato e della zona in cui si effettua il trattamento.

I soggetti affetti da diabete, tumori, infezioni in corso o malattie del sistema linfatico non possono sottoporsi alla terapia con onde d’urto. È sconsigliato anche in presenza di pacemaker e alle donne in gravidanza. 

Le Onde d’Urto possono trattare tutti i tipi di cellulite su braccia, fianchi, glutei, interno ed esterno cosce ed in tutte quelle zone della cute affette dalla pelle a “buccia d’arancia”.

Le Onde d’Urto presentano effetti collaterali minimi: a volte un lieve rossore che scompare in brevissimo tempo.

I risultati sono: 
       • riduzione del gonfiore
       • microcircolo migliorato 
       • maggiore ossigenazione dei tessuti 
       • miglioramento dell’aspetto della pelle colpita da cellulite 
       • rigenerazione del collagene con pelle tonica e ringiovanita 

Una migliore elasticità della pelle e la riduzione del gonfiore sono visibili da subito.

C’è da sottolineare però che il rilassamento cutaneo progredisce con l’età, quindi sarebbe consigliabile effettuare prima di tutto un ciclo completo di sedute e successivamente un mantenimento di qualche seduta a stagione, affinché gli effetti vengano prolungati.

ONDE D'URTO IN FISIOTERAPIA

Le Onde d’Urto sono la soluzione ideale per garantire efficaci risultati nei trattamenti di patologie in ambito fisioterapico come tendiniti, stiramenti e contrattaure muscolari, epicondiliti, borsiti, infiammazioni muscolari e ritardi nelle calcificazioni ossee.

Il trattamento è assolutamente indolore, e non è invasivo.

Le sedute variano a seconda della gravità della patologia da trattare. Occorre prima un consulto personalizzato.

I soggetti affetti da diabete, tumori, infezioni in corso o malattie del sistema linfatico non possono sottoporsi alla terapia con onde d’urto. È sconsigliato anche in presenza di pacemaker e alle donne in gravidanza. 

I risultati sono: 
       • riduzione del gonfiore
       • vascolarizzazione dei tessuti
       • effetto drenante
       • miglioramento dell’aspetto della pelle 
       • rigenerazione del collagene con pelle tonica e ringiovanita 

La riduzione del gonfiore o della tensione muscolare è visibile fin dalle prime sedute.

C’è da sottolineare però che il rilassamento cutaneo progredisce con l’età, quindi sarebbe consigliabile effettuare prima di tutto un ciclo completo di sedute e successivamente un mantenimento di qualche seduta a stagione, affinché gli effetti vengano prolungati.

OSMOSI INVERSA

E’ una tecnologia non invasiva che contrasta efficacemente la cellulite e le adiposità localizzate e consente di ottenere una pelle tonica e molto elastica, con un effetto duraturo nel tempo

L’Osmosi Inversa è indolore e non invasiva

Le sedute variano a seconda della gravità dell’inestetismo cutaneo trattato e della zona in cui si effettua il trattamento con l’Osmosi inversa. 

La radiofrequenza si consiglia a coloro che soffrono di rilassamento cutaneo e dopo i 30 anni si può iniziare il primo ciclo di sedute.

L’Osmosi inversa è sconsigliata per le donne in gravidanza e allattamento, per i portatori di pacemaker, per i cadiopatici, per coloro che soffrono di patologie dermatologiche, per chi ha neoplasie o coloro che soffrono di patologie autoimmuni.

L’Osmosi inversa si utilizza nei casi di lassità cutanea di viso e corpo: rughe, ipotonie muscolari, rilassamento cutaneo, adiposità localizzate, cellulite e smagliature

L’Osmosi inversa non presenta alcun tipo di controindicazione. Alcuni effetti collaterali che si possono presentare sono arrossamenti,  Nei casi più gravi eritemi.

Il risultato finale è un rassodamento immediato ed evidente della pelle, che è tonica ed elastica

L’effetto di compattezza e maggiore tonicità è visibile da subito. C’è da sottolineare però che la lassità cutanea progredisce con l’età, quindi sarebbe consigliabile effettuare prima di tutto un ciclo completo di sedute e successivamente un mantenimento di qualche seduta a stagione, affinchè gli effetti si allunghino nel tempo.

OSSIGENO DERMO INFUSIONE

E’ una tecnologia non invasiva che contrasta efficacemente i segni dell’invecchiamento cutaneo. Dona elasticità immediata alla pelle del viso

Il trattamento è indolore e non invasivo

Le sedute variano a seconda della zona trattata 30/40 minuti

I trattamenti con l’Ossigeno dermo infusione sono adatti a molteplici tipologie di pelle: normale, sebacea, disidratata e matura. Quindi sia alle persone più giovani con problemi legati all’acne e a pelli impure, sia a quelle più mature con problematiche di ipotonia cutanea e rughe

L’Ossigeno Dermo Infusione è un trattamento applicato con una penna aerografica in tutte le parti del corpo in cui c’è un invecchiamento cutaneo o per risolvere problematiche legate anche alle impurità della pelle, come una grave acne

Nessun effetto collaterale se non in qualche caso un leggero rossore e piccoli edemi dovuti al rapido rilascio di ossigeno e sieri nanotecnologici

Il risultato immediato è una pelle più luminosa, la texture cutanea più distesa ed elastica. Una compattezza e tonicità sorprendenti

L’effetto di compattezza e maggiore tonicità è visibile da subito. C’è da sottolineare però che la lassità cutanea progredisce con l’età, quindi sarebbe consigliabile effettuare prima di tutto un ciclo completo di sedute e successivamente un mantenimento di qualche seduta a stagione, affinchè gli effetti si allunghino nel tempo.

CARBOSSITERAPIA

E’ una tecnologia non invasiva che contrasta efficacemente i segni dell’invecchiamento cutaneo. Dona elasticità immediata alla pelle

Il trattamento è indolore (si utilizzano i micro-aghi per la somministrazione) e diffusivo. 

Per sua natura l’anidride carbonica risulta atossica e non provoca embolia. Da tempo, infatti, viene utilizzata in chirurgia (interventi in laparoscopia) ed in diagnostica (colonoscopia). Possibilità di avere protocolli terapeuti con parametri preimpostati che consentono un veloce impiego di metodiche sperimentate.

Infine, la carbossiterapia è controindicata per le donne in gravidanza e in presenza di particolari patologie tra cui:

  • insufficienza cardiaca
  • insufficienza epatica, renale o respiratoria;
  • aritmie cardiache;
  • trombosi
  • anemia.

Le sedute variano a seconda della zona trattata 30/45 minuti

La Carbossiterapia si applica soprattutto nei casi di cellulite, rilassamento del tessuto cutaneo, smagliature e invecchiamento della pelle, adiposità localizzate post-gravidanza/dimagrimento, insufficienze venose di carattere cronico, ulcere arteriose e venose.

Nessun effetto collaterale se non in qualche caso un leggero rossore, gonfiore o piccoli edemi nella zona trattata

Avremo 3 effetti finali:

– un effetto tonificante molto utile per ridisegnare il contorno dell’ovale e per dare maggiore tensione alle palpebre e al contorno occhi 

– un effetto ridensificante utile su tutto il viso per migliorare il colore e lo spessore cutaneo 

– un effetto riducente per rimodellare ad esempio un mento appesantito da un po’ di grasso.

L’effetto di compattezza e maggiore tonicità è visibile da subito. C’è da sottolineare però che la lassità cutanea progredisce con l’età, quindi sarebbe consigliabile effettuare prima di tutto un ciclo completo di sedute e successivamente un mantenimento di qualche seduta a stagione, affinchè gli effetti si allunghino nel tempo.

RADIOBISTURI

E’ una tecnologia indicata per metodiche di microchirurgia volte ad eliminare iperpigmentazioni e inestetismi superficiali 

E’ un trattamento che rappresenta l’evoluzione della chirurgia mini-invasiva. Uno dei punti di forza è la minimizzazione del dolore durante l’intervento che può essere svolto anche a livello ambulatoriale. C’è una immediata microcoagulazione della zona trattata con scarse perdite ematiche. 

Le sedute variano a seconda della zona trattata e dalla gravità dell’inestetismo da eliminare

Il radiobisturi si applica sopratutto nella zona del viso, del collo e torace 

Nessun effetto collaterale se non in qualche caso un leggero rossore, gonfiore o piccoli edemi nella zona trattata

Tempi post-operatori molto velocizzati. Pelle uniforme e compatta dal colorito naturale.

Offerta limitata

Alle dimostrazioni gratuite dedicheremo a breve un solo giorno nel il quale è possibile servire un massimo di 10 clienti, 5 la mattina e 5 il pomeriggio.

Prenota la prova
Prenota la consulenza
presso Medicina Estetica Dott. Ronconi e Dott. Savini
Via Ponchielli 58 - Scandicci (FI)

Se sei veramente interessata, riservati un posto lasciando qui sotto i tuoi dati

Ti chiameremo noi per rispondere alle domande e fissare un appuntamento

Puoi anche prenotare direttamente: chiama ora il numero

Oppure chiama ora lo

(tocca il numero o il pulsante verde)

Numero disponibile

24 ore su 24